VIAGRANDE:RESPINTO IL RICORSO SULLA LOCALIZZAZIONE Isola ecologica il Tar: «La procedura è corretta»

Il Tar Catania, ha sancito la totale legittimità dell’operato dell’amministrazione Leonardi sulla localizzazione dell’isola ecologica (individuata in via Poio), respingendo i cinque motivi addotti nel ricorso presentato da alcuni cittadini.
«La sentenza del Tar – afferma il sindaco di Viagrande, Francesco Leonardiconferma la correttezza dei procedimenti e delle scelte compiute dall’amministrazione comunale nell’individuazione del sito dell’isola ecologica. Ribadisco che come imposto per legge e come precisato anche da questa amministrazione nell’isola ecologica non possono essere conferiti rifiuti pericolosi». Puntualizzazione che, in risposta al ricorso presentato, viene evidenziata anche nella sentenza, laddove il Tar scrive. « I numerosi rifiuti pericolosi che vengono conferiti nei centri di raccolti e che secondo parte ricorrente costituirebbero indice della nocività del sito non sono altro che comuni oggetti presenti in tutte le abitazioni, che vengono conferiti al centro di raccolta proprio al fine di garantire un adeguato smaltimento nel rispetto delle norme di tutela ambientale e della salute dell’uomo». Nel dettaglio, fra gli altri punti chiariti, il provvedimento sancisce che sotto “il profilo urbanistico la realizzazione del punto di raccolta è perfettamente coerente con la natura dell’aera (F3a).
«Pur ritenendo legittime le perplessità mostrate dai ricorrenti – dichiara l’assessore alle politiche ambientali Carmelo Gatto – il Tar ha sentenziato ciò che in questi mesi abbiamo provato a spiegare, con forza, riguardo i punti obiettati. Dispiace che nonostante lo sforzo fatto dai cittadini per migliorare la differenziazione dei rifiuti solidi urbani, l’introduzione di un sistema meritocratico abbia dovuto subire un tale rallentamento».