Botta e risposta sul tricolore in municipio

Botta e risposta tra il gruppo di opposizione e l’amministrazione comunale sull’esposizione della bandiera tricolore sul balcone di palazzo di città, nelle ricorrenze previste dalla gazzetta ufficiale della Repubblica. L’opposizione consiliare ha presentato un’interrogazione sull’argomento, a firma dei consiglieri Piero Coco e Russo Deborah, dove , fra l’altro, viene scritto:<< in più occasioni l’amministrazione non ha esposto la bandiera tricolore nei momenti e  nelle ricorrenze in cui il tricolore assume un significato particolare per il paese e per i cittadini. Viene spontaneo pensare se  questo comportamento é frutto di negligenza, di distrazione, di disattenzione.>>

All’interrogazione ha risposto il sindaco Francesco Leonardi, il quale fra l’altro scrive:<< la mia sorpresa nel constatare come una questione che poteva essere oggetto di una semplice segnalazione sia divenuta oggetto di una interrogazione.>>. Il sindaco Leonardi precisa poi che l’amministrazione da lui capeggiata ben conosce l’inestimabile valore immateriale che rappresenta la bandiera e precisa che nelle occasioni in cui la bandiera non è stata esposta <<non sono discese da precise scelte politiche bensì sono derivate da un mero e banale disguido da parte dell’incaricato che ha riconosciuto tale dimenticanza ma ha altresì fatto presente l’opportunità di adottare un apposito regolamento per l’esposizione a carattere permanente delle bandiere, stante le difficoltà nelle giornate non lavorative(festive) ad onorare tale incarico soprattutto in una fase di taglio delle spese per il personale.>> La risposta del sindaco si chiude con un invito all’opposizione  a collaborare, segnalando tempestivamente, per il futuro, eventuali simili disservizi.

 

Paolo Licciardello “La Sicilia” del 4 marzo 2017 (pag. 34)