Lo SCORDIA suona l’ottava, VIAGRANDE ko

Continua la marcia inarrestabile dei ragazzi di Pippo Romano che centrano l’ottava vittoria consecutiva mantenendo una imbattibilità che dura da undici giornate. Un successo ottenuto contro un Viagrande con l’acqua alla gola a cui la domenica non ha affatto sorriso e non solo per la sonora sconfitta ma soprattutto per i risultati sfavorevoli che obbligano i ragazzi di Vittorio Jemma, in tribuna per la squalifica, a vincere domenica prossima la sfida salvezza con il Pistunina. Una posizione di classifica che non corrisponde affatto alla qualità della squadra che per buona parte del primo tempo ha giocato alla pari con uno Scordia che in avvio di gara ha protestato contro il direttore di gara che ha sorvolato su tre falli in area e ha annullato un gol, di Taormina, su segnalazione del suo assistente per un fuorigioco. Matina inizia con un giallo molto severo per un fallo di Truglio al 5’ quindi lascia correre per una netta trattenuta in area Gambino un minuto dopo. Annulla il gol di Taormina all’8’ e non rileva un mani di Cannone. Tre episodi che lasciano intendere  che per i rossoazzuri non sarà una giornata facile anche perché il gioco fatto da fraseggi tanto caro a Romano deve fare i conti con la frenesia dei suoi ragazzi che spesso si affidano ai lunghi lanci. Un Taormina in giornata di grazia semina il panico sulla fascia destra al 18’ ma il suo cross non trova pronti compagni alla deviazione vincente e  allora il gol, il forte attaccante se lo inventa al 40’ ma l’azione è da manuale del calcio. Tarantino per Alessandro Zumbo che pennella in area per La Vardera la cui sponda trova pronto Taormina al perfetto sinistro che non lascia scampo a Caruso. Nella ripresa il Viagrande scende in campo con maggiore spinta offensiva schierando l’ex Marziale ma lo Scordia ha già ingranato la marcia giusta. Prima il palo di Taormina che anticipa di un minuto il gol di Gambino, al suo decimo centro stagionale. Cross dalla sinistra di Taormina e pennellata d’autore  di “Gambo” che di testa non sbaglia. Potrebbe toccare a Solferino a chiudere la gara ma l’italo-argentino manda alto di testa da pochi passi. Il Viagrande non si arrende e al 22’ trova il varco giusto con Tomarchio e sfiora il pari un minuto dopo la girata al volo di Costa neutralizzata con sicurezza da Valenti. Al 24’ Santangelo si prende il secondo giallo con il Viagrande con quattro attaccanti. Ne approfitta lo Scordia che colpisce il palo ancora con Taormina, sfiora la rete con Alessandro Zumbo e Provenzano e la chiude con Solferino che indirizza sul secondo palo  un diagonale chirurgico. C’è ancora tempo per la doppietta personale di Taormina ed un’acrobatica girata di Provenzano che sfiora l’incrocio con il pubblico in visibilio. Finisce con il pubblico tutto in piedi a tributare la meritata ovazione ai propri giocatori.

Lorenzo Gugliara  “La Sicilia” del 6 marzo 2017 (pag. 38)

www.lasicilia.it