Sporting Taormina salvo in anticipo per il Viagrande sconfitta col brivido

Taormina. Lo Sporting Taormina batte 1-0 lo Sportring Viagrande e ipoteca la salvezza nel campionato di Eccellenza. Al 21’ Giannauala ruba palla al portiere, ma l’arbitro ferma l’azione per un presunto fallo di un giocatore locale. Al 41’ il vantaggio taorminese: cross per Emanuele, piattone destro da pochi passi che sfera alle spalle di Caruso. Al 52’ Puglia commette fallo su Borzì e viene espulso per doppio giallo dal fischietto peloritano. Al 65’ Famà tocca un difensore avversario e viene ammonito: scappio un parapiglia generale, con l’arbitro che fa fatica a riportare la calma. Al 77’ in campo è ancora caos: volano spintoni, ma rendersi protagonisti della questione sono soprattutto Dama e Scarlata. Poco dopo, a guadagnare la via degli spogliatoi è anche Guglielmino ( in panchina), che rimedia un cartellino rosso per proteste. Al 96’ sul green del “ bacicalupo” entro Gallo: il giocatore ha un occasione d’oro da solo a porta libera, ma da due passi manda a lato. Subito dopo, lo stesso Gallo barcolla per diversi secondi e poi cade a terra. Qualche attimo di paura tra i presenti, poi il giovane biancoazzuro si rialza. Probabilmente un momento di sbandamento causato dalla forte tensione per l’ingresso in campo in un momento “caldo” della partita.

Saro Laganà “La Sicilia” del 20 marzo 2017 (pag. 38)

www.lasicilia.it