Via Regina Elena, ancora disagi

Venerdì un'ordinanza del sindaco Leonardi aveva consentito l'accesso solo da via Matrice, ma ieri alla ripresa dei lavori il percorso indicato dall'ordinanza era stato bloccato

Non c’è stata più pace per i cittadini di via  Regina Elena: e ciò dall’inizio dei lavori per l’interramento di una linea elettrica. Strada lastricata con basole e quindi lavori effettuati  con svellimento delle stesse: transito interrotto su strada a senso unico. Primi disagi per i residenti. A ferragosto   giustificabile chiusura del cantiere, il traffico viene consentito, ma le auto sollevano strati di polvere e i residenti protestano per i disagi. Un ciclista amatoriale cade e rimane ferito. Il sindaco Francesco Leonardi, interviene, venerdì scorso, e con un’ordinanza blocca l’ingresso in via Regina Elena dalla parte sud che si raggiunge utilizzando la via Matrice trasformata, per l’occasione, a doppio senso di circolazione. Sabato altre polemiche: qualche cittadino incivile, rimuove, venerdì notte, le transenne all’inizio di via Regina e provoca un po’ di caos. Le transenne vengono rimesse a posto. La polizia locale, vigila. Ieri mattina, domenica e giornata di festa in paese, l’impresa decide di riprendere i lavori per rimettere a posto le basole su via Regina Elena, dal civico 41 all’angolo con via Matrice,  chiude la strada al traffico,  creando notevoli difficoltà. Dei lavori se ne accorge un cittadino: le autorità non sanno nulla. L’ordinanza del sindaco, in pratica, viene disattesa. Il vice sindaco nonché assessore alla viabilità Mauro Licciardello protesta energicamente con i responsabili dell’impresa che asseriscono di aver avvertito il comandante della polizia municipale (in questo periodo assente). Una specie di giallo. I cittadini della parte bassa di via Regina Elena per poter rientrare a casa debbono disattendere, obbligatoriamente, l’ordinanza sindacale: il percorso indicato nell’ordinanza in pratica è stato bloccato dalla improvvisa ripresa dei lavori. Che succederà,  oggi?

“Paolo Licciardello” “La Sicilia” del 4 Settembre 2017 (pag.20)

www.lasicilia.it