E-distribuzione potenzia la rete interrata degli impianti elettrici

Le ondate di calore registrate nelle ultime estati, con temperature elevate che ,in diverse occasioni, hanno anche raggiunto valori intorno ai 45°,mettono a dura prova anche la rete elettrica di e-distribuzione, società del Gruppo Enel che in Italia gestisce la rete elettrica a media e bassa tensione. I tecnici dell’azienda, che operano incessantemente, spesso in condizioni complesse, per garantire la continuità del servizio e limitare possibili disagi per i cittadini, hanno rilevato che, in particolare, sono gli impianti interrati quelli che subiscono le maggiori conseguenze per il gran caldo e per il sovraccarico elettrico causato dal massiccio uso dei climatizzatori. Per tale ragione, l’azienda, nell’ambito di un ampio piano di investimenti regionale, ha pianificato una serie di interventi nel territorio catanese per rendere la rete elettrica più  resiliente al fenomeno delle ondate di calore e, quindi, capace di meglio reggere in occasioni simili situazioni climatiche. Proprio in questi giorni, i tecnici di e-distribuzione hanno ultimato, nei Comuni di Viagrande, Acireale e Mascalucia, un primo intervento che ha consentito di innovare e potenziare gli impianti interrati dell’area. Con un investimento complessivo  di oltre 500mila euro, sono state sostituite numerose tratte di linee elettriche interrate e sono state realizzate, anche, alcune linee elettriche di riserva, lunghe complessivamente circa 2 km, che garantiranno u7n miglioramento della qualità del servizio per le oltre  15.000 forniture di energia elettrica che abitualmente vengono alimentati da questi impianti. E-distribuzione ritiene opportuno ringraziare le Amministrazioni comunali, che hanno supportato l’azienda nell’acquisizione delle autorizzazioni necessarie, e i cittadini di tali aree, per la pazienza con la quale hanno affrontato qualche piccolo, ma inevitabile, disagio causato dai lavori nelle sedi stradali. Nuovi piccoli disagi si potranno, comunque, verificare nelle prossime settimane quando le imprese appaltatrici di e-distribuzione, trascorsi i necessari tempi di attesa per il consolidamento del terreno, completeranno i lavori di ripristino del manto bituminoso in corrispondenza di tutte le tratte stradali che sono interessate dagli scavi.

 

La Sicilia” del 29  Settembre 2017 (pag.34)

www.lasicilia.it