Viagrande. Refezione scolastica sperimentale in una classe “Giovanni Verga”

Refezione scolastica, affidamento in via sperimentale, a Viagrande ,  per una sola classe della scuola dell’infanzia di via Collegio che fa parte dell’Istituto comprensivo “Giovanni Verga”. L’iniziativa è scaturita dalla deliberazione della Giunta comunale che ha accolto la richiesta di alcuni genitori  e,  in modo particolare, di alcune mamme lavoratrici che hanno la necessità di affidare alla scuola i propri figli per un periodo più lungo rispetto all’ orario normale. L ‘iniziativa è stata favorevolmente accolta anche  dalla dirigente del Comprensivo, Agata Patrizia Nicolini .  La refezione  scolastica, così, è già funzionante da qualche giorno e, per il momento, sta riscontrando commenti positivi da parte dell’utenza. La classe che in atto ne sta usufruendo è la sezione N  del Comprensivo Giovanni Verga, allocata nella ristrutturata ed ammodernata struttura di via Collegio. Il costo totale a carico del bilancio comunale è di 13.361,92 euro : con tale somma viene coperto l’intero servizio  sino a  giugno 2018,  quasi tutto il periodo dell’anno scolastico. Il costo per ogni pasto, a carico del Comune, è di euro 3,64, comprensivo di IVA: la ditta che sta gestendo la refezione scolastica ha la sede legale in Mascalucia e ha applicato il ribasso dello 0,098% sull’importo inizialmente fissato in 4 euro. Le famiglie contribuiscono con una quota fissa  che viene raddoppiata per le famiglie non  residenti nel Comune di Viagrande.

Paolo Licciardello “La Sicilia” del 18 novembre 2017 (pag. 36)

www.lasicilia.it