Città di Mascalucia 3 – Sporting Viagrande 0

Vittoria convincente dei padroni di casa del Mascalucia ai danni di un Viagrande rimaneggiato. Inizia ai ritmi serrati la gara, il Mascalucia alza il baricentro verso la porta avversaria. Dall’altra parte Manca e Cutuli provano a far respirare il Viagrande senza successo; il Mascalucia guadagna con Pistorio e Garozzo un corner il cui prosieguo invitante per il colpo di testa di Porto, che all’ottavo spezza il risultato di parità. Il Viagrande riesce ad avvicinarsi sensibilmente in zona i tiro, è Cutuli a colpire a botta sicura del limite ma Vaccaro si oppone opportunamente con il corpo. La gara si fa assai dura a centrocampo, seppur niente di particolarmente pericoloso; il signor Gambacurta fischia ripetutamente e l’incontro non brilla certo per fluidità e bel gioco. Dopo la mezz’ora il Viagrande prende in mano il pallino del gioco pressando, reclamando il rigore pochi minuti prima della fine del primo tempo. Nella ripresa gli ingressi di Sirna e Scuto nel Mascalucia sono decisivi nello spezzare gli equilibri; Sirna indirizza un pallonetto alle spalle di Calabretta che intercetta il pallone. Reagisce il Viagrande con Mazzamuto, il cui diagonale è deviato in corner da Spina. E’ Scuto, poi l’eroe di giornata, artefice di un eurogol direttamente su punizione. Il palo di Garozzo non nega ugualmente la gioia del tris al Mascalucia che trova la rete del 3-0 con Tenerelli dopo una lunga cavalcata.

“Vincenzo La Corte” “La Sicilia” del 10 Settembre 2018 (pag. 36)

www.lasicilia.it