Fondazione Iom , informazione e prevenzione del tumore al seno

Fondazione Iom, realtà catanese impegnata nella ricerca, nella diagnosi e nella cura delle malattie oncologiche ,sta avviando un progetto di informazione e prevenzione del tumore mammario: la prima tappa si svolgerà oggi alle 16 nella sala dei servizi sociali del Comune di Viagrande; durante l’incontro si parlerà di prevenzione, diagnosi, cura e del ruolo della psiconcologia . Interverranno alcuni dei componenti dell’ équipe di senologia dell’Istituto Oncologico del Mediterraneo . Modereranno la dott.ssa Claudia Caltavuruto,  resp. della diagnostica per immagini, e il dott. Michele Giaimo , radiologo; il dott. Giacomo Fisichella, chirurgo , senologo,e responsabile dell’ U.F. di senologia, parlerà di prevenzione e dell’’intervento chirurgico , i radiologi dott. Alessio Russo e dott.ssa Valentina Piccione illustreranno gli strumenti per diagnosticare la malattia, il dott. Corrado Fichera parlerà degli interventi di chirurgia plastico e ricostruttiva  , la dott.ssa Angela Prestifilippo , oncologa, parlerà della terapia oncologica, il dott. Alfio Di Grazia , resp. Radioterapia, illustrerà la terapia radioterapica, la dott.ssa  Maria Carmela Scriminaci, resp. Servizi di psico-oncologia , parlerà del supporto psicologico alle pazienti in cura. Chi partecipa all ‘incontro potrà effettuare gratuitamente visita e mammografia (con il nuovo mammografo 3D di ultima generazione )e , se necessario, ecografia. Gli accertamenti non saranno effettuati lo stesso giorno, chi lo desidera potrà fornire i propri recapiti e sarà ricontattato per concordare un appuntamento. L’iniziativa è riservata ai residenti nel Comune di Viagrande. In Italia vengono diagnosticati circa 50.200 casi all’anno, più di un caso all’ anno ogni 1.000 donne. Negli ultimi anni si è registrato un importante aumento dei casi di guarigione dovuto a diverse variabili ,tra cui l’anticipazione diagnostica  (legata agli screening) e il miglioramento delle terapie. La prevenzione del tumore del seno deve cominciare a partire dai 20 anni con l’autopalpazione eseguita ogni mese. Dai 35 anni in su è indispensabile fare controlli annuali effettuati da uno specialista senologo , associati ad ecografia da 35 anni e, dopo i 40 anni, affiancati alla mammografia digitale.

“La Sicilia” del 31/05/2019(pag.27)