Il Consiglio rivede i compensi dei revisori dei conti

L’adeguamento del compenso al collegio dei revisori dei conti, dopo un vivace, interessante e profondo  dibattito tra i consiglieri del gruppo di opposizione e quelli della maggioranza, è stato approvato con gli otto  voti favorevoli dei consiglieri di maggioranza e i quattro contrari dei consiglieri di opposizione.

La delibera è stata riproposta, nell’ultimo Consiglio comunale di Viagrande, dopo essere stata rinviata, nel precedente consiglio, su proposta del consigliere (e assessore) Carmelo Gatto, il quale ha affermato:<<  Il rinvio della trattazione della proposta è stato motivato dai rilievi e dalle osservazioni mossi dall’opposizione consiliare con una minuziosità tale da meritare una risposta tecnica altrettanto dettagliata. >>

Le delucidazioni sono state fornite- e allegate alla delibera- –  con dovizia di dettagli dal segretario comunale Giuseppe Scilla ( ringraziato da entrambi gli schieramenti politici), ma al momento della votazione finale , i due gruppi consiliari hanno mantenuto quasi del tutto le loro posizioni. Il gruppo di maggioranza ha votato favorevolmente  l’adeguamento dei compensi  proponendo però, con un emendamento, che l’ adeguamento decorra non dal primo gennaio del 2019, ma dal momento in cui la delibera diventerà esecutiva. Il consigliere Guliti ha fatto osservare che:<< questo atteggiamento svilisce le funzioni di questo organo consiliare, in quanto votare favorevolmente questa proposta potrebbe rappresentare una sorta di conferma della vox populi secondo la quale gran parte dei consiglieri siede sui banchi di questo Consiglio per alzare la mano a comando>>. Secondo l’opposizione, nel triennio, il presente adeguamento porterà a un maggior esborso, per le casse comunali, di circa 80 mila euro.

 

“La Sicilia” del 08/06/2019(pag.35)

http://www.lasicilia.it