Per il Patrono luci, arte, musica oggi la processione delle reliquie e domani la “calata dell’angelo”

L’accensione dell’artistica illuminazione,,  allestita dalla ditta di Putignano (che ha illuminato Parigi e città dell’Alsazia nelle feste natalizie) in via della Regione e in piazza S. Mauro, accompagnata  da un’appropriata colonna musicale , con la coreografia di girandole maltesi, e la sagra delle crispelle e della pizza siciliana, in preparazione dei tradizionali festeggiamenti di S. Mauro Abate, ha visto la partecipazione, tra sabato e domenica sera, di oltre seimila persone. Due giorni di “pre-festa” che hanno ricevuto il plauso di tantissimi spettatori e che costituiscono una vera innovazione nell’antica festa di S. Mauro. Oggi, intanto, la festa entra nel vivo, con le manifestazioni e i riti religiosi della vigilia. Di buon mattino, a piano Gelsi , tradizionale fiera (bestiame e piante). Alle 8 e alle 17,30  Messe celebrate dal parroco Bonanno e dal predicatore sac. Orazio Tornabene. Per tutta la giornata la colonna sonora della festa è affidata ai complessi bandistici “Città di Viagrande” e Orchestra di fiati Symphonica “Città di Viagrande”,  diretti da Lucio Pappalardo, ai quali, nel pomeriggio, si aggiungerà la fanfara dei Bersaglieri di Zafferana Etnea. Alle 18,30 processione delle reliquie del Santo con offerta della cera che muoverà dalla chiesa di  S. Caterina e, attraverso le principali strade del paese, giungerà in chiesa madre. In serata caratteristica “entrata”   dei giovani  “cantanti” dei quartieri di S. Caterina e Scalatelli. Domani  solennità del Santo,  manifestazioni principali: ingresso corpi bandistici di Viagrande, Trecastagni e S. Alfio. Alle 10,30 dopo la svelata del Santo, Messa celebrata da mons. Paolo Urso, vescovo di Ragusa; 12,30 e 19,30 concerto sinfonico complesso bandistico Città di Viagrande: alle 13. Uscita del santo dalla Chiesa madre, processione per le vie del paese. 21,30: piazza Umberto “calata dell’angelo”; 22,30 entrata del Santo. Le manifestazioni sono accompagnate da spettacoli pirotecnici. Il fercolo affidato al Circolo Devoti di San Mauro.

“La Sicilia”14 Gennaio 2020 (pag.X)