San Mauro Abate,oggi solenni processione e spettacolo pirotecnico

Nel giorno clou dei festeggiamenti dopo la svelata del simulacro, l’abbraccio dei fedeliGiornata clou quella odierna per i tradizionali festeggiamenti del patrono San Mauro Abate. Le manifestazioni delle tre giornate già celebrate, hanno registrato il pienone di partecipanti. Per assistere alla trionfale ed emozionante uscita del Santo alle 13 di oggi, sono rientrati in paese molti dei viagrandesi emigrati in diverse località italiane e di altri paesi,: tra questi ci piace citare il meno giovane Mario Scalia 98 anni, maresciallo dell’aviazione in pensione venuto da Pavia. I fuochi artificiali dell’Uscita sono eseguiti dalla pirotecnica FireMotion di Nino Belardo. In mattinata ingresso dell’orchestra di fiati Symphonica Città di Viagrande e la Etna Ensamble di Trecastagni. Alle 9 corteo di autorità e popolo per la deposizione della corona d’alloro davanti al Monumento dei caduti. Alle 10,30 dopo la caratteristica svelata del Simulacro del Santo, Messa presieduta da mons. Paolo Urso, vescovo emerito di Ragusa. Alle 12,30 ( e 19,30), in piazza S. Mauro concerto sinfonico complesso bandistico Città di Viagrande, diretto da Lucio Pappalardo. Dopo la trionfale Uscita del Santo(diretta televisiva su Etna Espresso Channel), inizierà la lunga processione. Tre tappe principali: ore 14, la corsa sulla salita di Viscalori, ore 18 la “volata” in piazza Urna e ore 21,30 la “calata dell’angelo” nella piazza Umberto del quartiere Scalatelli, con la colonna sonora dei “tamburi imperiali di Comiso” e spettacolo pirotecnico eseguito dalla Firesud Alfio e Orazio Pappalardo. Alle 22,30 Entrata del Santo in Piazza S. Mauro:, altra caratteristica e attesa fase dei festeggiamenti, con fuochi artificiali eseguiti dalla “Zio Piro” di Gianni Vaccalluzzo. Naturalmente sia questa sera che domani, domenica e mercoledì prossimo, sarà accesa l’artistica illuminazione dei F.lli Faniuolo allestita in via della Regione e Piazza S. Mauro, uno spettacolo da non perdere.

“La Sicilia”15 Gennaio 2020 (pag.IX)

Paolo Licciardello