Viagrande. In pensione lo storico direttore dell’agenzia della popolare Rg.

Ci sono persone che lasciano il segno. Anche e soprattutto nel loro lavoro. Persone che fanno del bene, amando la loro professione e creando rapporti solidi con il territorio. È il caso di Ottavio Sangani, direttore dell’agenzia della Bapr. un direttore d’altri tempi, una sorta dì “medico condotto dell’economia cittadina”. In pensione dallo scorso 1 maggio, Sangani ha diretto l’agenzia di Viagrande per oltre 20 anni consecutivi, dando un contributo straordinario al territorio che gli è riconosciuto dai cittadini e dalle istituzioni. «Devo ringraziare Ottavio Sangani – afferma Francesco Sorbello, vicedirettore di Confcommercìo – per l’attività volta nella zona. Si è discinto sempre per un approccio professionale che è andato oltre carte e numeri, bilanci e tecnica bancaria, immedesimandosi nelle problematiche della persona che aveva davanti. Grazie alla sua preparazione e sensibilità ha tolto dai guai parecchia gente, ha creato condizioni per lo sviluppo socio-economico finanziando l’apertura di nuove attività o il rilancio di quelle esistenti, sempre con una umanità fuori dal comune». L’impegno sociale del direttore Sangani, anche musicista ed eccellente batterista, continua nell’attività di promozione culturale con la Brigata d’Arte, di cui è storico presidente.“La Sicilia” del 19 maggio 2020