Viagrande. Oggi per la festa di Santa Rita appena 126 fedeli in chiesa Madre.

Oggi, festa di Santa Rita da Cascia e prove generali per verificare l’accesso dei fedeli, nella Chiesa Madre, durante la celebrazione della Messa, limitato a 126 unità. Quattro le Messe programmate dal parroco Alfio Bonanno: due di mattina (8.30 e 10.30) e due di sera (18.30 e 20) e la “Supplica” delle ore 12. Pertanto non dovrebbero sussistere problemi di sorta: la parrocchia è organizzata anche per la sanificazione, dopo ogni celebrazione: il controllo, per quanto riguarda i fedeli, è affidato al servizio d’ordine della parrocchia che oltre al numero fedeli, si accerterà del rispetto delle varie norme (mascherine, distanza e guanti). Per il resto, in paese, è stato riaperto in toto il mercatino settimanale di via Sergi che ha registrato una discreta affluenza di clienti. Continuano le donazioni al locale comitato della CRI, aperto tutti giorni e al quale pervengono in continuazione richieste di aiuto da parte delle famiglie più disagiate. Ieri mattina sono stati i componenti della polizia locale a donare prodotti di prima necessità per bambini. Intanto la responsabile dell’area politiche sociali e culturali, dott. ssa Maria Letizia Di Modica ha predisposto gli atti per il primo rimborso, agli esercizi commerciali locali, dei buoni spesa (circa 48 mila euro sui 69 distribuiti) consegnati alle categorie di cittadini in difficoltà economica. Verificando l’impiego dei buoni spesa possiamo dire che i cittadini hanno agito con grande buon senso.

Paolo Licciardello. “La Sicilia” del 22 maggio 2020