Viagrande. Riapre il parco comunale Aniante Commercianti divisi sulle domeniche.

Giornata importante, oggi: «In piazza Borsellino, dalle 9 alle12.30 nuova distribuzione di mascherine di protezione riservata esclusivamente alle famiglie che non hanno provveduto a ritirarle precedentemente. La fornitura è quella ricevuta dalla Pc regionale e la consegna sarà effettuata dai volontari della associazione Aquile Monteserra» lo dichiara il sindaco, Francesco Leonardi, e aggiunge: «Gli stessi volontari, lunedì procederanno alla consegna di liquido igienizzante a tutte le attività commerciali sul nostro territorio. Il gel è stato donato dall’Università di Catania, su iniziativa del Dipartimento di Scienze chimiche, con un team coordinato dal direttore Roberto Purrello, e del Dipartimento di Scienze del Farmaco, con una squadra coordinato dal direttore Rosario Pignatello. A loro e al prof. Benedetto Torrisi il nostro grazie». Sempre da stamattina sarà nuovamente fruibile il parco comunale “Aniante”. Il sindaco ha chiarito che: «La riapertura del parco è stata preceduta dalla sanificazione dell’intera area, effettuata dalle Aquile Monteserra, con particolare attenzione ai due parchi giochi. Negli ultimi periodi il parco comunale è stato costantemente oggetto di interventi di manutenzione ordinaria e di migliorie all’impianto di irrigazione. L’accesso e la fruizione della villa sarà regolato dalle disposizioni vigenti. Sarà apposta un’adeguata segnaletica in­ formativa con le misure di prevenzione da adottare. Anche questa iniziativa, come le altre, sono stante concertate e attuate d’intesa con l’assessore al Verde, Rosanna Cristaldi». «Al fine di scongiurare il rischio di assembramento e garantire il rispetto delle nonne di sicurezza previste – evidenzia Leonardi – è stato raggiunto un accordo con i volontari della locale Associazione Europea Operatori Polizia (Aeop) che effettueranno un servizio di vigilanza negli orari di maggior frequentazione. Iniziativa che, chiaramente, si aggiunge alla normale attività della Polizia locale, dei Carabinieri e delle altre forze dell’ordine». Non è stata, intanto, raggiunta l’unanimità da parte dei titolari degli esercizi commerciali per la chiusura domenicale: la richiesta al sindaco Leonardi è stata annullata. Chiuderanno solo i supermercati.

Paolo Licciardello. “La Sicilia” del 20 giugno 2020