Viagrande. Scuola, avvio del nuovo in condizioni di sicurezza. «Le associazioni offrono massima collaborazione». Nel centro diurno la conferenza di servizi per un patto educativo territoriale.

Per definire il patto educativo territoriale previsto dalle linee guida del piano scuola 2020-2021, nei giorni scorsi, si è svolta, nell’ampio salone del centro diurno per anziani, una “affollata” conferenza di servizi, sia pure nel rispetto delle prescrizioni anti-Covid 19, alla quale erano state invitati rappresentanti di istituzioni e di associazioni locali. Hanno partecipato alla conferenza dei servizi, oltre ai rappresentanti dell’Amministrazione comunale (sindaco Francesco Leonardi, l’assessore Rosanna Cristaldi, la consigliera Sara Sciuto) e dell’Istituto comprensivo Verga (dirigente Nicolini e la dirigente dei servizi amministrativi Lucia Serges), la capoarea servizi sociali Maria Letizia Di Modica, le associazioni del terzo settore e i privati portatori di interesse nel territorio. Presenti anche: i comandanti della locale stazione CC, Saverio Vito Girardi e della polizia locale, Ernesto Pulvirenti, il presidente dei volontari Protezione civile Aquile Monteserra, Gaetano Vallacqua, della C.R.I, Luciano Massara, dell’ Avis, Stefano Giuffrida, della Pro Loco, Alfio Leone e dell’Aeop, Giuseppe Cosentino, il parroco Alfio Bonanno, i rappresentanti dell’ Associazione Montalbano, della Cooperativa Team, dell’ Associazione Filo&Sofia, della Terra di Bo, della  Cooperativa Co.Ser., dell’ ASP del distretto di Gravina di Catania, e la vice del consiglio d’Istituto Alessia Saccone. Il commento dell’assessore Rosanna Cristaldi: «Tutti gli intervenuti, ciascuno per le proprie competenze, hanno offerto la massima disponibilità al fine di collaborare fattivamente per una ripartenza del prossimo anno scolastico, in condizioni di sicurezza. È stato dimostrato, da parte di tutti, un grande spirito di appartenenza: è stato offerto un supporto professionale a seconda delle proprie competenze e risorse». Insomma, a disposizione, due centurie di volontari per un Istituto di mille utenti.

Paolo Licciardello. “La Sicilia” del 31 luglio 2020