Viagrande. I contagi fermi a 26, il sindaco smentisce “dati allarmanti”

VIAGRANDE –  Continua  la massima attenzione, da parte degli amministratori locali, sui dati che l’ASP fornisce ai Comuni in riferimento ai soggetti  positivi. Per quanto riguarda la situazione di ieri, a Viagrande, secondo i dati ufficiali, non ci sono cambiamenti di sorta: i residenti contagiati continuano  a rimanere 26 dei quali 6 ricoverati  e, fra quest’ultimi, rientra la vedova di Venerando Gambino, il primo deceduto dei contagiati di questa seconda ondata. La signora Angelina Torrisi, 83 anni, è stata, infatti ricoverata al reparto Covid del vecchio ospedale Garibaldi e le sue condizioni che- stando alle notizie fornite dai parenti- sembrano  essere leggermente migliorate, rispetto al momento del ricovero.

Fra i contagiati vanno annoverati anche  i 24 ricoverati all’hotel Covid del Villaggio Madonna degli Ulivi e i 6 nelle strutture sanitarie locali. Un totale di 56 persone: come, però,  più volte ha ribadito il sindaco Francesco Leonardi << i dati del nostro Comune includono oltre ai soggetti domiciliati e ospedalizzati residenti a Viagrande, anche quelli ospitati dall’hotel Covid e nelle strutture sanitarie che insistono nel nostro territorio>>.

A causa di un errore, i dati pubblicati da una fonte giornalistica on-line, lunedì pomeriggio, davano un totale di contagiati, a Viagrande, di ben  76, numero che, però,  veniva immediatamente rettificato dal sindaco  Francesco Leonardi con rettifica alla testata giornalistica on line. Nelle more della citata precisazione il gruppo consiliare  di opposizione, dato per scontato il numero di 76 contagiati, interveniva con una propria nota chiedendosi, tra l’altro: << Cosa si sta aspettando per frenare la terribile spirale del contagio? Quando si adotterà la chiusura delle scuole? >> Per fortuna, in serata, dopo la precisazione del sindaco Leonardi  tutto è stato chiarito.

Paolo Licciardello

“La Sicilia” 18 Novembre 2020 (pag. IX)