Giornata nazionale delle Pro loco d’Italia «Soci e volontari sono sempre in prima fila»

ZAFFERANA. Grande entusiasmo a Zafferana per la celebrazione della giornata nazionale delle Pro loco d’Italia promossa dall’Unpli e animata dal 27° raduno Renault 5 Turbo grazie alla sinergica collaborazione tra le pro loco di Santa Venerina e di Zafferana e dei rispettivi presidenti Salvatore e Vincenzo Pappalardo che hanno consegnato una targa all’assessore al Turismo, Salvo Coco, per aver ospitato il raduno nelle piazze Umberto e Card. Pappalardo. «Le Pro loco – ha detto Coco – svolgono un ruolo importante all’interno di una comunità. Attraverso le loro iniziative si mette in moto la macchina del turismo. Siamo felici di aver ospitato questo raduno, un modo per ripartire e dare un segnale di ripresa». Il presidente della Pro loco zafferanese, Vincenzo Pappalardo: «Facciamo del nostro meglio. Per oggi con il mio vice Vito Terlato e altri soci abbiamo organizzato delle visite guidate al palazzo di Città e alla chiesa Madre e una mostra di pittura del maestro Benedetto Strano». Un saluto particolare è giunto da Padova (dove si è svolta la manifestazione nazionale) dal  presidente nazionale Antonino La Spina zafferanese. «La giornata nazionale delle Pro loco d’Italia – sottolinea La Spina –è un’occasione per dare concretezza al senso di rinascita e di ripartenza che anima i cuori di tutti noi e testimoniare l’impegno delle Pro loco che affiancano i Comuni per valorizzare il patrimonio culturale, enogastronomico, naturalistico, riscoprire le tradizioni, esaltare le identità locali e raccontare i territori di cui costituiscono l’elemento aggregante. I nostri volontari, a cui va la mia profonda stima, sono sempre in prima fila. Un’opera costante e laboriosa di accoglienza, espressione dell’Italia più autentica, quella che nonostante il Covid con mascherine e nel rispetto delle regole ha continuato a costituire valore aggiunto per ciascuna comunità»

Enza Barbagallo. “La Sicilia” del 15 luglio 2021 (pag. X)