VIAGRANDE. Gran galà per festeggiare l’anniversario dell’associazione “ideali” di giustizia e verità”

A Villa Di Bella a Viagrande si è svolto il gran galà presentato da Umberto Teghini e organizzato da Carmen Privitera per festeggiare l’anniversario dell’associazione “Ideali di giustizia e verità Aps” (dedicata a Sant’Agata e ispirata ai principi dei magistrati Chinnici, Falcone e Borsellino) di cui è presidente.

Una serata all’insegna della sicilianità che ha visto premiare ben 52 personalità che con il loro impegno professionale si sono distinte in vari campo della società civile, tra cui la presidente del Comitato dei festeggiamenti agatini, Mariella Gennarino. Ma anche una festa all’insegna della solidarietà sociale grazie all’istituzione di una borsa di studio alla memoria di Benedetto Privitera, motorista dell’Alitalia, destinata all’Istituto teologico San Paolo rappresentato dal direttore padre Antonino Sapuppo e alla vicedirettrice Rosaria Lisi, al Seminario di Acireale, nella persona del rettore padre Giovanni Mammino, e ai Camilliani di Acireale, rappresentati da padre Salvatore Pontillo.

Riconoscimento anche ai militari americani del Nas di Sigonella e a Salvatore Cocina, direttore della protezione regionale. Per la diffusione della cultura e dell’informazione premiati Antonello Piraneo, direttore del quotidiano “La Sicilia”, l’assessore alla Cultura del Comune di Catania, Cinzia Torrisi, Giuseppe Pennisi e Margherita Guglielmino della casa editrice Carthago, e il soprintendente del Teatro Massimo Bellini, Giovanni Cultrera. Il premio “Pennino d’oro” è andato a suor Maria Triglia, il giornalista Giacomo Glaviano, presidente Fijet Palermo, a Rosa Maria Mauceri, scrittrice, sceneggiatrice e regista, ad Alfio Vacanti, tenore che si è esibito accompagnato dal maestro Salvo Troina.

Riconoscimenti al viceprefetto Rosaria Giuffrè, al giudice Maria Rosa Acagnino, all’avv. Maria Grazia Gennaro, a Daniela Di Piazza , dirigente scolastico dell’istituto Karol Wojtyla, all’avv. Gracy Pappalardo, alla presidente Andos Francesca Catalano e a Daniela Randazzo, all’architetto Koncita Santo, alla fotografa e giornalista Donatella Turillo, alla pittrice Giusi Sanfilippo, a Milena Calabrò, all’artista Agata Mammino, alla poetessa Agata Tartareso, alla docente Tiziana Vitanza, alla danzatrice del ventre Lara Carruba e a Lucia Siragusa.

E ancora ad Alessandro Di Bella, allo chef Angelo Marino, allo chef Giovanni Montemaggiore, al cantautore Fabio Abate, al chitarrista Samuel Vaccaro, al cantante Claudio Allatta, alla ballerina Anastasia Bonaccorso, al maestro del papiro Michele Patanè, allo stilista Gianni Vinciguerra, al fotografo-architetto Alessio Coco.

Enza Barbagallo. “La Sicilia” del 13/09/2022.(Pag VIII)