VIAGRANDE, L’APPROVAZIONE-LAMPO DEL BILANCIO IL CONSIGLIO COMUNALE IN TRE MINUTI OTTIENE IL “VISTO”

In Consiglio comunale approvazione lampo (come mai era successo negli anni precedenti) del Bilancio di previsione 2022-2024. Ci sono voluti appena tre minuti, da quando la presidente Teresa Cristaldi ha introdotto l’argomento a quando sono state ultimate le votazioni che hanno dato il seguente risultato: 8 voti favorevoli  (maggioranza compatta) e 3 voti contrari dell’opposizione (era assente il consigliere Alfredo Guliti). Nessun intervento da parte dei consiglieri comunali, nessuna lettura dei vari capitoli, il che significa che il pubblico presente (pochissime persone) nulla ha saputo del contenuto del Bilancio. E vero, gli allegati (circa 30) sono visibili sul sito dell’amministrazione comunale, ma i cittadini sono tutti in grado di leggerli e capirli? L’unico interessante intervento è stato quello effettuato dalla responsabile dell’area finanziaria tributaria, Marina D’Arrigo, che ha evidenziato come << il maggior problema di questo Comune sta certamente nell’attività di riscossione delle entrate che si cercherà di rendere sempre più incisiva e rimarca che tale problema va a crearne un altro, ossia l’aumento del fondo crediti di dubbia esigibilità con tutto quello che ne consegue in termini di disavanzo>>.  C’è da aggiungere che, nelle due sedute preliminari sul Bilancio della competente commissione comunale permanente, i consiglieri di opposizione si erano astenuti, quelli di maggioranza lo avevano approvato. Visto favorevole anche da parte del collegio dei Revisori dei conti composto da Giuseppe Biello, Anna Maria Scilipoti e Teresa Zambito.

Paolo Licciardello. “La Sicilia” del 21/09/2022 (pag.IX)